Tra verità e sincretismo

Una riflessione di Nicola Scorsone. 

Oggi fra religioni, sette, filosofie... predomina il Sincretismo, che è quella "fusione" di elementi mitologici, culturali e dottrinari di varie religioni; conciliazione arbitraria di dottrine tra loro inconciliabili, fra Dio e gli idoli, fra sacro e profano, fra verità e menzogna...
Per segnalare quanto forte è questa tendenza al Sincretismo, che tocca tutte le sfere della società, cito l'ultimo evento "religioso" del mio paese.
Nell'occasione del cerimoniale di "affidamento del paese alla Madonna", il sindaco ha concluso: "...non penso di aver fatto un torto né ai credenti, né ai non credenti".

Una volta un filosofo, per scherno, diceva di cedere il suo posto in paradiso per un penny.
Un credente saggiamente gli disse: “Prima di vendere qualcosa ad altri bisogna provare di possederlo”.
A chi appartiene il cielo e la terra? Nella Bibbia sta scritto: “Al Signore appartiene la terra e tutto quel che è in essa, il mondo e i suoi abitanti... Come anche la salvezza” (Salmi 24:1; 3:8).
Come si può pretendere allora di prendere qualcosa che appartiene al Creatore per darlo ad una creatura? Potrà una creatura provvedere a miliardi di creature come fosse onnisciente, onnipotente, onniveggente... cioè Dio?
Ancora nella Bibbia Dio dice: “Io sono il SIGNORE; questo è il mio nome; io non darò la mia gloria a un altro, né la lode che mi spetta agli idoli” (Isaia 42:8).
Capisco il nostro caro sindaco che quanto detto l’ha fatto nel suo zelo politico-religioso, però gli consiglierei, prima di ascoltare certi religiosi e fare certe cose, di vedere nella Bibbia come stanno le cose, per come facevano i primi cristiani (Atti 17:11).

Il secondo punto riguarda la facilità con cui molti etichettano per "fenomeni spirituali divine" gli eventi di fantomatiche apparizioni di personaggi religiosi (spesso non biblici), come nel caso di Medjugorje, dove si azzarda a descrive il luogo come il "paradiso in terra", risultando da questo, che coloro che affermano tali cose dimostrano di non conoscere nè le cose di Dio, nè la Sua Parola.
Da contro cito solamente alcune riflessioni che vengono proprio dal mondo cattolico romano (cioè da quel conteso religioso dove vengono incoraggiate le affermazioni di prima):
Il cardinale Tarcisio Bertone, in una intervista su Rai1 ha precisato: “Non c'è stato nessun evento soprannaturale né a Civitavecchia, né a Medjugorje”;
da Radio Vaticana: “...Un misto tra interessi economici e diabolici, con i presunti veggenti e i loro collaboratori direttamente coinvolti nei guadagni relativi all’elevatissimo flusso di pellegrinaggi e soggiorni in paese, e il Maligno ben contento di seminare zizzania tra i fedeli più convinti delle veridicità delle apparizioni di Medjugorje e la Chiesa, da sempre scettica verso quello che ha definito a più riprese, per bocca dei due Vescovi di Mostar succedutisi nel tempo, «un grande inganno»”;
Monsignor Andrea Gemma: “Le apparizioni della Madonna? Tutto falso: i veggenti mentono sotto ispirazione di Satana per arricchirsi economicamente”.

Il terzo punto riguarda le affermazioni riportate nella lettera (che rispecchiano quelle di molti ignoranti) di Raimondo Lentini e Matteo Orlando sulla dolce catena che ci lega a Dio (alludono, tra cattolici e evangelici): le preghiere recitate.
Qui sembra che ritorniamo alla stessa problematica del Sindaco.
Bisogna avere chiara una cosa: E' il Signore Gesù che è venuto a portare la Salvezza nel mondo (mentre Satana ha portato il peccato, la morte, la corruzione e ...l'inganno), per cui la Chiesa deve stimolare i "credenti" (se ma gia lo fossero) a pregare il Signore per la propria salvezza, per come Gesù stesso ha insegnato diverse volte: “...tutto quello che chiederete al Padre, nel mio nome, egli ve lo dia” (Giovanni 15:16).

Quelli vogliono stimolare i fedeli a lasciare di rivolgere le preghiere al Creatore per indirizzarle col rosario (col rosario di Pio, della Madonna e di altri... oggi poi vi è l’imbarazzo della scelta) alla creatura, cosa che succedeva già fra i pagani di 2000 anni fa, infatti l'apostolo Paolo riferisce: “...essi, che hanno mutato la verità di Dio in menzogna e hanno adorato e servito la creatura invece del Creatore, che è benedetto in eterno. Amen” (Romani 1:25).
Ultimamente in Spagna, milioni di persone ai piedi di Ratzinger, oltre a questo, hanno confermato pure quanto detto da Gesù: “Io sono venuto nel nome del Padre mio, e voi non mi ricevete; se un altro verrà nel suo proprio nome, quello lo riceverete” (Giovanni 5:43).

Commenti

Post popolari in questo blog

Miracolo in Egitto

L'Abbandono.

Breve storia di martiri cristiani

Olocausto - Verità o menzogna?

La testimonianza di Ornella Vanoni