Trovare tempo

Confiniamo il Signore solo per la Domenica, forse...
O addirittura solo per le feste...
Però ci piace averlo intorno quando ci sono malattie, o disgrazie...
E naturalmente durante i funerali...
Ma non abbiamo tempo per Lui durante il resto della nostra vita, mentre stiamo lavorando, mentre stiamo studiando, mentre ci stiamo divertendo...

Crediamo che queste cose sono alla base della nostra vita, mentre Dio crediamo che non lo sia...
E non ci rendiamo conto che non potremmo fare neanche la più minima di queste cose senza il volere di Dio; siamo tutti convinti che è per volontà nostra che facciamo queste cose!

Gesù dice: "Se ti vergognerai di me, io mi vergognerò di te, davanti al Padre mio".
Un uomo racconta:
"Mi inginocchiai... ma non a lungo... Avevo troppo da fare, e dovevo fare in fretta: andare a lavoro, passare prima a pagare le bollette, etc., etc..
Così mi inginocchiai e dissi una preghiera veloce, e altrettanto velocemente mi rialzai.
Dentro di me mi sentivo a posto, avevo (a modo mio) adempiuto al mio dovere di Cristiano, la mia anima poteva stare in pace.

Durante la mia giornata (e durante tutte le giornate della mia vita) non avevo tempo per pregare, non avevo tempo da dedicare a persone bisognose, non avevo tempo per parlare di Cristo agli amici... e anche se ce lo avessi avuto non lo avrei fatto, perché temevo che si prendessero gioco di me...
Un giorno non avevo tempo, l'altro mi vergognavo...

Fino a che, alla fine venne il tempo anche per me, il tempo di morire...
Mi trovai davanti al Signore, e nelle sue mani vidi un libro, era il libro della Vita.
Gesù guardò il suo libro e disse: "Non trovo il tuo nome. Una volta provai a scriverlo... Ma non trovai mai il tempo per farlo... E anche se lo avessi trovato, mi vergognavo perché temevo ciò che avrebbe pensato il Padre Mio..."".

Perché è così difficile avere del tempo per ascoltare le cose di Dio, mentre ci viene facile trascorrere ore ed ore davanti alla televisione o in altre cose ad ascoltare parole oziose e offensive, o a vedere scene scabrose e oscene?
Perché è così difficile parlare di Dio mentre è così facile parlare di cose inutili e dannose?
Perché è cosi facile trovare il tempo per andare a divertirsi e distrarsi con le cose frivole che ci offre il mondo, mentre non troviamo mai tempo, o abbiamo così poco tempo da trascorrere con Dio?

La preghiera ti può aiutare. Prega! Parla ora con il Signore!
Trova il tempo per pregare, prega sempre, ogni giorno, più volte al giorno...
Ma nel pregare non usare preghiere imparate a memoria, ne troppe parole, ma chiudi semplicemente gli occhi e apri il cuore...

Chiamalo per nome... parla con il Signore Gesù, immaginandolo, così com'è veramente, di fronte a te... Perché, anche se non lo vedi, lui c'è davvero e ti sta ascoltando... e se lo preghi col cuore non tarderà di farti sentire che è proprio lì.

Una Riflessione di Simona Paciello

Commenti

  1. secondo me hai ragione che preghiamo a dio solo perché' cosi ci vada tutto bene nella vita, e forse hai anche ragione che pregare può' aiutarci ma secondo me questa cosa che pregare ti può aiutare va a punti di vista, secondo il mio pregare non lo considero una perdita di tempo e neanche inutile ma sinceramente non ho tempo per restare a parlare da solo perché pregare sono solo parole e se vuoi andare avanti o trovarti un lavoro o fidanzarti tutte queste cose vanno fatte coi fatti non e' che se io prego per una fidanzata mi arriverà subito ma dovrei andare in giro conoscere un po di gente e forse avrò fortuna.
    lo stesso con la scuola non posso pregare cosicché io possa ottenere un bel voto ma devo studiare ed impegnarmi, io non mi ritengo ateo ma neanche credente sono solo una pecora smarrita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La fede è la forza della vita. Se l’uomo vive, significa che in qualcosa crede. Se non credesse che bisogna vivere per qualche cosa, egli non vivrebbe. Se non vede e non capisce l’illusorietà del finito, egli crede in questo finito; se capisce l’illusorietà del finito, egli deve credere nell’infinito. Senza la fede non si può vivere.
      (Lev Tolstoj)

      Per realizzare grandi cose, non dobbiamo solo agire, ma anche sognare; non solo progettare ma anche credere.
      (Anatole France)
      pensaci..

      Elimina
  2. Ciao, pecorella smarrita! Mi piace questa definizione che dai di te. Io prego molto, ma non sempre sono le preghiere standard, io proprio mi rivolgo Dio perchè mi fa piacere parlare on Lui, Lo sento vicino. Non prego solo perchè mi vadano bene le cose, io prego soprattutto perchè ao la vita e ringraziochi mi l'ha data. Ho avuto una vita con molti problemi e la fede è stata la mia forza. Non so spiegartelo, è una cosa che si sente, non una cosa che si spiega. Quando le cose vanno male mi consolo pensando che se così è scritto nei Suoi incomprensibili piani..

    RispondiElimina
  3. Molto interessante come spunto, ed è ancor più interessante rifletterci sopra.
    Io credo che un argomento simile vada preso caso per caso, nello spiegarmi meglio, sono convinto che la Fede in Dio vada considerata da persona a persona. C'è tempo per ogni cosa e per ogni momento.
    L'essere umano, nella sua breve vita, compie un percorso tracciato in modo confuso. Si lascia trascinare dagli eventi della vita come un qualsiasi pezzo di legno lasciato galleggiare in mezzo all'oceano. L'uomo è convinto che la sua esistenza possa essere tracciata a priori ma secondo me bisogna guardarsi bene da quest'affermazione perché c'è qualcosa di superiore che governa gli eventi quotidiani. E noi possiamo solo accontentarci di ciò che accade.
    Al di la di soffermarsi nel pregare Dio, secondo me ogni uomo o donna dovrebbe ricavarsi del tempo e dedicarlo alla meditazione rivolta ad esso. Dio è ovunque e con chiunque. Quanti di voi almeno una volta nella vita si sono seduti su una sedia e si sono fermati a pensare. Non dico semplicemente sedersi e leggere un libro o fare qualsiasi altra cosa, ma mi riferisco al sedersi per un momento e con la propria mente riflettere sulla vita. Su ciò che ha fatto e non fatto. Su Dio e sulla Terra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel linguaggio biblico il termine "preghiera" (a Dio) include: rivolgersi, esternare i propri sentimenti, dialogare, meditare, riflettere, ricevere (lettura e ascolto spirituale), etc..

      Elimina

Posta un commento

I commenti vengono monitorati.
Verranno pubblicati solo i commenti firmati, che non hanno frasi ingiuriose e oscene, e che non offendono l'autore del post, ne il sito.

Post popolari in questo blog

Miracolo in Egitto

L'Abbandono.

Breve storia di martiri cristiani

Olocausto - Verità o menzogna?

La testimonianza di Ornella Vanoni